L
g


LA MOSTRA

Pier Callegarini presenta un’affascinante ed esaustiva personale a Casa Robegan - Ca’ Da Noal sede dei Musei civici di Treviso, dal 3 al 18 Settembre, curata da Franco Fonzo.
Con il patrocinio della Regione Veneto, con il Patrocinio della Provincia di Treviso, con il Patrocinio del Comune di Treviso della città di Treviso e dell’ADI VTAA.
In collaborazione con PATI spa per il riutilizzo dei materiali di scarto plastici ETFE, con il coinvolgimento di tutti i supporter (solo per citarne alcuni De’longhi con il suo PINGUINO per creare il freddo Antartico”, AKU e Vibram per il concetto calpestiAMO il nostro mondo ma lo amiAMO e Acqua Minerale San. Benedetto Eco Green perché solo l‘1% dell’acqua è potabile al mondo) che hanno creduto e condiviso questo progetto, Pier ha ideato l’installazione MELTING GLACIER, un percorso sensoriale per far resuscitare i 5 sensi soffocati dalla quotidianità e dalla tecnologia. Questo deve essere una riflessione... Perché noi tutti viviAMO sullo stesso mondo e respiriAMO tutti la stessa aria. All'interno del Museo si potrà seguire come in un labirinto, i 25 anni del suo lavoro frutto di contaminazioni creative tra arte e design. E allora vi invitiAMO a scoprire le vostre emozioni, scioglietevi come ghiaccio, aprite i vostri cuori. Perseverate sempre! Pier Callegarini

Nel percorso sensoriale c’è la Collezione Natura. Collezione natura è la storia di un’amicizia, di persone che si scambiano idee, opinioni, che contaminano elementi ed oggetti, che trasformano scarti di produzione in un elemento decorativo che si è rinnovato.
Dall’incontro con Pati Films e dall’invito con la dott.ssa Silvia Zanon, a visitare l’azienda e il processo produttivo, Pier Callegarini rimane colpito dagli scarti; in un mondo nel quale tutti sono alla ricerca costante di qualcosa di più nuovo, più moderno, più luccicante, Pier vede una strada, una seconda possibilità.

Si dice che l’artista è colui che vede al di là della realtà oggettiva; è così che dagli scarti della produzione di materiale plastico nascono nuove vite, forme che più non sono riprendono una loro identità e, grazie al colore e alla luce diventano espressione di rinascita, portatrici pregni di significato. Dall’incontro tra luce e buio nasce il colore, un fiore, una coccinella, una pianta.
Dove c’era un avanzo di produzione informe Pier Callegarini vede elementi che riconducono a forme della Natura che, in una sorte di eterno processo creativo, dà l’immaginazione e la capacità per creare un elemento decorativo originale, fantasioso, impattante. Nella cavità di ogni elemento ricreato viene installata una lampada: la luce trasforma i contorni, sottolineandone il dualismo.
Sostenibilità e recupero, novità e contaminazione, trasparenza e opacità insieme, sensibilità e razionalità: dualismi che l’artista coniuga nel suo linguaggio personalissimo.
Nel chiostro potrete interagire con l’installazione interattiva Perseverance Contest
C’è una gara che dobbiAMO correre e dobbiAMO farlo con perseveranza.
La Perseveranza non è altro che la costanza e la fermezza nel perseguire i propri scopi o nel tener fede ai propri propositi, nel proseguire sulla via intrapresa o nella condotta scelta: mostrare perseveranza nel bene, per studiare, lavorare e lottare con perseveranza per il conseguimento del bene senza soccombere agli ostacoli e senza farsi vincere dalla stanchezza e dallo sconforto.
Scioglietevi come ghiaccio.

“Non importa chi comincia ma chi persevera”
(motto dell’Amerigo Vespucci la nave più bella del mondo

 

 

l